Pfizer, il colosso farmaceutico più multato al mondo

Qualche giorno fa la Pfizer ha annunciato l’imminente messa in produzione del suo vaccino anti covid-19, con un’efficacia del 90% (poi salita al 95% nel giro di 10 giorni). La notizia ha rappresentato una ventata di ottimismo, sia in campo sanitario che economico. Tanto che a margine della conferenza, gli indici delle borse mondiali hanno ottenuto risultati positivi quasi ovunque dal 4% di Wall Street all’11,4% di Atene, picchi a dir la verità non difficili da prevedere. In questo quadro ha destato molti sospetti il comportamento del CEO Albert Bourla che ha venduto 132.508 azioni del colosso farmaceutico, per la cifra di 5,56 milioni di dollari, proprio a margine della conferenza. [da identitainsorgenti.com]

Pfizer